Jacopo Paoletti

Jacopo Paoletti

79p

648 comments posted · 2 followers · following 0

197 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - Contatti · 0 replies · +1 points

Grazie, davvero. Ovviamente mi fa piacere! Spero di leggerti ancora su queste pagine.

225 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - ItaliaSL chiude. · 0 replies · +1 points

In conclusione direi che ItaliaSL è stata una delle poche land italiane ad avere una economia interna ed eventi tutte le sere, senza essere una orientation island e senza avere decine di SIM, e facendo alla fine lo stesso traffico di chi aveva queste risorse (ogni riferimento a fatti o persone è puramente casuale, vedi ITLAND o Italia Vera).

Ma soprattutto ItaliaSL è stata, come dicevi, una delle poche land italiane ad avere traffico "puro", fatto esclusivamente da persone vere: niente bot, niente avatar zombie, niente xploder, niente trucchi insomma.

In questi giorni mi capita di entrare in SL molto più sporadicamente, in primis perché non ho più un impegno costante e continuativo (e da questo punto di vista è quasi una liberazione), ma soprattutto per motivi di lavoro, e girando tra diverse land, anche di amici e conoscenti, che SL è molto più triste e spenta di come l'ho conosciuta io nel 2006, ma potrei dire già un'anno fa.

No, è ovvio che ItaliaSL in questo non c'entri nulla. Quello che intendo dire che il meglio della SL che conoscevo, è già sfiorito e sto finendo di farlo, ed è come sentire gli ultimi rantoli di un animale morente. Lo dico a malincuore, da vecchio protagonista ed attuale osservatore dello scenario SL italiano e non.

Mi ha fatto piacere leggere il tuo commento Domenico (Pellegrino) aka Enea Lobo, davvero.

Spero che la tua onestà intellettuale sia integra, reale, e che le tue parole siano piene, vere: sarebbe la dimostrazione incorruttibile di ciò dici: "sbagliando si impara"; se è così in primis per te, probabilmente tu è questo il modo per darne l'esempio più alto.

225 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - ItaliaSL chiude. · 0 replies · +1 points

Non lo so se eravamo o meno i "migliori" imprenditori di SL, probabilmente no, e personalmente non lo considero importante. La mia esperienza come owner (e probabilmente come "imprenditore"), fin dai tempi di ITLAND, mi ha dato grandi soddisfazioni, e nonostante i molti errori che indubbiamente avrò fatto, come tutti, credo ripeterei tutto ciò che è stato, con la stessa adrenalina e la stessa passione, perché ogni storia (anche quella con S maiuscola) non si fa e non si scrive con i se e con i ma. La SL si è più volte confusa con la mia RL, anche piacevolmente, intensamente, perché Jacopo, a prescindere dal cognome che aveva, è rimasto sempre lo stesso: dentro e fuori il mondo reale, dentro e fuori il metaverso, sono me stesso. Nacque tutto dalla passione e della filantropia, fino a uno strano mescolarsi con me, con il mio lavoro reale, fino alla mia vita privata. E' stato bellissimo, ed unico, e proprio per questo, per fortuna o purtroppo, irrimediabilmente irripetibile.

Se parliamo specificatamente di Second Life poi, la realtà è che maggior parte delle SIM italiane è ad entrate zero, sono strutture che consumano senza produrre nulla: non parlo necessariamente di soldi, ma di idee, persone, valore. Su ItaliaSL riuscimmo a tenere in piedi per più di un anno (che è un tempo infinito su SL, soprattutto in Italia dove i progetti tendono a durare mezz'ora, e non per mio merito diretto, ma per le persone che hanno fatto squadra con me), come ho più volte detto, un equilibrio quasi perfetto tra interessi, persone e soldi, che ha permesso con poche risorse economiche di fare grandi cose, proprio mettendo al centro il materiale umano, le persone. E questa cosa ha sempre dato un gran fastidio ai nostri forzati "vicini di casa" della SL italiana e ha attirato invece le simpatie del pubblico internazionale, fino ad arrivare allo stesso Philip Linden (che è nella foto in questo post).

Di certo ItaliaSL non è stata chiusa per problemi economici o imprenditoriali, ma per motivazioni e scelte personali, presa da alcuni soggetti specifici al fine di sabotare e distruggere il lavoro di oltre due anni di tantissime persone. Nonostante da tempo avessi maturato la scelta di chiudere, perchè consideravo la mia esperienza da owner SL conclusa, di certo non era mia intenzione farlo in queste modalità e a queste condizioni, ma tant'è, ormai è andata così.

Tuttavia la chiusura di ItaliaSL si rese necessaria, direi quasi che fu una scelta "obbligata", dopo il tentativo da parte di Chianera Cioc (Chiari Bassi, che per assurdo fino ad allora aveva curato e gestito con me la land nel ruolo di officer almeno con la mia stessa dedizione), di prendere abusivamente i poteri di ownerships sulla land, grazie anche alla fiducia che le avevo sempre concesso, ma soprattutto sfruttando l'aiuto connivente del peggio che si poteva trovare in SL (Stiff Diesel e Bruz, rispettivamente Federisco Scafato e Luca Brusatin). Non riuscendo però direttamente in questa operazione, provarono anche a returnare interamente la land, attraverso i diritti di estate owner che avevo concesso a Chianera fino a quel momento, proprio per una questione di fiducia che avevo sempre riposto in lei; fortunatamente anche in quel caso riuscimmo a ripristinare la situazione grazie a un rollback della Linden richiesto regolarmente tramite ticket. Ovviamente mentre avveniva tutto questo, i vari Bruz, Stiff et simili continuavano ad attaccare con insulti e menzogne varie, me e il mio staff, direttamente nei nostri gruppi, attraverso soprattutto notice non autorizzate. Non essendo riusciti nel return massivo e grazie ai poteri che Chianera Cioc ancora deteneva su gran parte degli oggetti della land, riuscirono, anche da bannati (tramite degli avatar "zombie") a returnare e "disordinare" gran parte degli oggetti rezzati su ItaliaSL, rendendola di fatto inagibile per qualsiasi attività, ma ridipingendola in questo suo nuovo e temporaneo paesaggio surreale, che per assurdo attirò proprio in quei giorni tantissimi curiosi, più di una serata ad evento.

Ovviamente abbiamo segnalato tutti questi abuse alla Linden Lab, ma non è questo il punto, e sinceramente nemmeno mi interessa più di tanto. Eventuali provvedimenti sarà la Linden Lab a deciderli, Stiff e Bruz fanno dentro e fuori da SL da una vita, è la loro "carriera" d'altronde, quindi per loro in ogni caso non vedo grandi novità.

231 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - ItaliaSL chiude. · 0 replies · +1 points

Credo di aver già spiegato abbondantemente la questione su chi pagava cosa nella mia precedente risposta, quindi non mi ripeto inutilmente.

Personalmente mi dispiace solo per come sono andate le cose con Chiara, con cui abbiamo condiviso molto in due anni, dentro e fuori SL, e che sinceramente non mi aspettavo agisse in questo modo. Mi sono sempre fidato di lei, e ho trovato molto incoerente vederla ora alleata con chi ha sempre fortemente criticato (Bruz) che è stato responsabile di non pochi problemi sia su ItaliaSL che su moltissime SIM italiane e non, e questo è pubblicamente riconosciuto da chiunque conosce SL da qualche anno.

Luca Brusatin (in arte Bruz) ha infatti collezionato un'innumerevole elenco di suoi avatar bannati da Second Life, e può essere tranquillamente definito un campione della violazione dei TOS in Second Life in più in generale delle regole base che dovrebbero caratterizzare il più normale rapporto tra individui dotati di un minimo di intelletto. Un soggetto del genere, con una credibilità di protozoo e con capacità dialettiche che si possono chiaramente evincere anche dai suoi stessi commenti in questo post, sinceramente non mi sembra molto attendibile, qualsiasi tesi voglia sposare, sempre se fosse in grado almeno di esprimerla in modo sintatticamente e grammaticalmente corretto.

Per quanto riguarda le tue allusioni Luca, più o meno velate, alla mia RL, ti informo che ho già provveduto a tutelarmi in tal senso.

Dentro Second Life puoi pensare di poter giocare, di essere quasi al di fuori dalle regole, ma questo nella vita reale non funziona.

Fotografare qualcuno in un luogo pubblico dove è chiaramente non consentito, è illegale. Fotograre l'immagine di qualcuno e utilizzarla senza l'autorizzazione del medesimo, è reato ed è una violazione della legge sulla Privacy. Diffamare o usare un linguaggio non consono verso qualcuno o qualcosa configura il reato di diffamazione, se si fa tramite un sito Internet come questo ha l'aggravante del mezzo stampa e in questo caso è anche Calunnia aggravata. La diffusione di informazioni personali non autorizzate è un reato.

Il fatto che io ti permetta di scrivere qui anche le tue stronzate, in uno spazio che è totalmente privato e personale, non le trasforma automaticamente in cose vere e soprattutto nom le rende immuni da essere giudicate in un Tribunale.

Per il resto, ti (vi) auguro veramente il meglio.

231 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - ItaliaSL chiude. · 0 replies · +1 points

ItaliaSL è stata una SIM (prima) e un network di 3 SIM (dopo) fondato da me con il supporto imprescindibile di Chianera Cioc, con cui ho sempre condiviso ogni progetto dai tempi di ITLAND, land in cui sono stato sempre owner.

L'acquisto della SIM ItaliaSL e il mantenimento della stessa è stata per mesi e mesi a mio totale e unico carico. Ogni spesa infatti veniva addebitata direttamente sulla mia carta di credito.

Successivamente con Chiara concordammo l'acquisto di due nuove SIM, una che pagai nuovamente io (Eraserland), l'altra (cioè ModaSL) venne invece pagata da Chiara in accordo con lei. La chiusura delle SIM Eraserland e ModaSL fu concordata tra tutti in quanto i progetti (come spesso accade in SL) perserò l'interesse degli stessi promotori, e considerati sia da me che da Chiara conclusi, furono chiusi insieme alle relative land. Ci furono ore e ore di discussioni tra tutti (Chianera Cioc compresa) prima di arrivare a queste decisioni, ed è tutto ampiamente pubblico e documentato. Come sempre nessuno impose niente a nessuno, e tutte le scelte (per quanto inevitabili) furono prese sentendo sempre tutte le parti interessate.

Una volta chiuse le due land e rimasta unicamente ItaliaSL chiesi a Chiara di collaborare con me nelle spese relative alla gestione della land di ItaliaSL. In un primo momento io mi occupavo di pagare le fee e Chiara di pagare i costi staff. Successivamente Chiara si assunse spontaneamente l'onore di pagare il tutto (in quanto altri impegni in RL non mi permettevano di farlo più in autonomia) in cambio di una gestione molto più libera della land stessa e assicurando la continuità delle attività della land nell'interesse della comunità di ItaliaSL che con Chiara avevamo sempre messo prima di tutto.

I rapporti con Chiara si sono però inclinati negli ultimi mesi (sicuramente per ragioni anche personali) e più volte abbiamo discusso insieme il futuro di ItaliaSL, anche animatamente, senza però mai raggiungere un accordo definitivo che accontentasse entrambi. Causa divergenze nella gestione della SIM e per mia mancanza di fiducia nei confronti di Chiara nell'ultimo periodo (fiducia che comunque c'era sempre stata, dato che Chiara aveva veramente accesso a tutto su ItaliaSL, mio avatar compreso, e questo lo sanno anche i prims su ItaliaSL), fui costretto a bloccarle l'accesso al mio avatar, cambiando la password. Le assicurai comunque un'infinità di volte che, qualora avesse voluto, le sarebbe bastato chiedermi di rimuovere la carta e l'avrei fatto senza oppormi in alcun modo, e l'ho sempre rassicurata più volte in questo senso, proprio preoccupandomi per primo di questo suo interesse, e proprio perchè non era mia intenzione "fregare" qualcuno che aveva collaborato con me per quasi due anni e che praticamente conosco da quando sono in SL. Già quando il nostro rapporto non era più idilliaco ero combattuto se chiudere o meno ItaliaSL ma fu proprio Chiara a dirmi che anche a lei dispiaceva chiudere tutto e nonostante i problemi avrebbe comunque continuato a occuparsi delle spese.

Non ho mai ricevuto da Chiara richieste più o meno esplicite di rimuovere la carta (che era stata inserita dalla stessa Chiara, in modo totalmente spontaneo, dato che aveva accesso al mio avatar per ragioni di gestione della land, vista anche la totale fiducia che c'era tra noi), altrimenti avrei provveduto a rimuoverla senza alcun problema. Se avevo intenzione di sfruttare il lavoro di Chiara, o di chiunque altro su ItaliaSL, avrei venduto la land senza troppe difficoltà, ma come Chiara sa benissimo, le ho sempre detto e lo confermo che non era mia intenzione vendere ItaliaSL, ma semplicemente chiuderla nel caso avessi lasciato la gestione della SIM, cosa che poi ho fatto.

Come ho sempre detto a Chiara, non avrei continuato a gestire la land da solo o con qualcun'altro nel caso lei avesse lasciato, proprio perchè ho sempre ritenuto questo progetto di entrambi, e reciprocamente non avrei mai permesso nemmeno il contrario, cioè che lei continuasse ItaliaSL senza di me, in quanto fondatore e ideatore del progetto. Se ho chiuso ItaliaSL senza battere ciglio non è perchè mi sono sentito "sputtanato" (anche perchè è difficile sentirti sputtanato da chi è conosciuto in SL per non aver alcuna credibilità, dato che è costretto a rifarsi un avatar al giorno per poter loggare, parlo di Bruz in arte Luca Brusatin), ma perchè non avrei mai continuato ItaliaSL da solo, con i prims anche di Chiara, sarebbe stato scorretto. Questo è quanto.

231 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - ItaliaSL chiude. · 0 replies · +1 points

Io mi chiedo chi potrà mai dare seguito a delle tesi espresse in modo così sgrammaticato, ma tant'è.

Loglady Loon ha gestito (assieme a un gruppo di una decina di persone) ModaSL per diversi mesi, in accordo con tutte le persone che gestivano allora il network di ItaliaSL, Chianera Cioc compresa.

Su ModaSL sono nati progetti come il Freak Show che hanno avuto una certa rilevanza su Second Life (non solo in Italia) e hanno avvicinato la stessa Linden Lab e Philip Linden (fondatore di Second Life) a ciò che facevamo su ItaliaSL (la foto su questo post lo dimostra, ma basta cercare su Google le parole "Freak Show" per rendersi conto di quanti ne parlaloro in quel periodo e soprattutto come ne parlarono). Lo stesso Freak Show è stata una idea di Loglady Loon e sfido chiunque a smentirmi su quanto affermato finora.

Purtroppo ci furono degli attriti del tutto personali tra chi gestiva allora ModaSL (attriti che riguardavano tanto Chianera Cioc quanto Loglady Loon, cose che capitano quando persone non si vanno a genio tra di loro, attriti per altro mai nascosti da entrambe) che portarono all'interruzione delle attività su ModaSL e alla chiusura del progetto. Le colpe furono ben distribuite e la chiusura di ModaSL fu una scelta obbligata e concordata con la stessa Chianera Cioc, in quanto ne io, ne Chiara, volevamo portare avanti una land vuota senza persone che se ne occupassero realmente.

Nessuno obbligò nessuno a fare nulla, e si parlò molto a lungo con tutte le parti interessante, prima di prendere qualsiasi decisione sul futuro della land. Ho passato ore in Skype, in IM, su SL con tutti per trovare un accordo che soddisfasse tutti, ma non fu possibile. Credo personalmente di aver davvero provato tutte le vie percorribili per scongiurare la chiusura di ModaSL ma fu realmente inevitabile.

241 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - Profumo di noi. · 0 replies · +1 points

hai un concetto molto "personale" di nudo. davvero.

243 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - Il Sigillo. · 0 replies · +1 points

Ciao Giovanna, mi hanno rimosso il mio vecchio account Facebook, a quanto pare per "contenuti politici", ti ho già aggiunto con il mio nuovo account. Intanto Buon Natale.

244 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - Anteprima Sei.li: Manu... · 0 replies · +2 points

Grazie dei commenti, tutti. Vorrei poter dire di più, ma non sto bene. E' stato bello.

256 weeks ago @ Jacopo Paoletti Blog - What I Must Do · 0 replies · +1 points

Per ora l'Apparire non mi sembra abbia dato grandi risultati, non trovi?

In estrema sintesi, preferisco vivere la mia vita, con i miei successi e i miei errori, invece di finire a parlare di quella degli altri. In fin dei conti è una questione di scelte. E' anche per questo che c'è chi viene a commentare in un blog e chi invece, lo scrive.

Ovviamente qui sei sempre il benvenuto. Più o meno come un qualsiasi sconosciuto.

Comunque Stiff, hai parlato di rancore. Pensa perchè provi rancore nei miei confronti, e conoscerai personalmente le tue frustrazioni. Si tratta solo di fare un pò di autoanalisi. Ogni tanto, fa bene a tutti.

Ricordati sempre che non ho alcun bisogno di parlare di te, ma tu non puoi fare a meno di parlare di me, in fondo se sei tu a venire a scrivere nel mio blog e non io nel tuo, qualcosa vorrà pur dire :)