Alessio in Asia

Alessio in Asia

20p

4 comments posted · 1 followers · following 0

591 weeks ago @ CSMonitor: World - Afghan election: Could... · 0 replies · +1 points

H.Clitnon's and Rasmussen's lies on Afghanistan's "elections" and "democracy" intend to hide the real fact: that US war on Afghanistan and the following 9-year occupation have never been for "democracy" or to fight "terrorism". The aim of the US-lwd occupation was to transform the country into a base of operations for the US to pursue its ambitions for domination in the energy-rich regions of the Middle East and Central Asia.

593 weeks ago @ Diritto di critica - Dopo il ritiro ufficia... · 0 replies · +2 points

Sono d'accordo con l'autore. Per cui il discorso di Obama alla nazione del 31 agosto scorso e' stato pura ipocrisia. non troppo dissimile dalla "Mission Accomplished" di Bush del 2003.

609 weeks ago @ Diritto di critica - Morti senza risposte. ... · 0 replies · +1 points

- 3 -
Monsignor Pelvi, i governi occidentali detengono gia' il potere economico e la maggioranza dei mezzi di informazione e riescono cosi' a darla a bere alla gente in tutti i modi, non si vede il motivo del suo aiuto dall'alto del suo altare. Magari, la prossima volta si limiti a pregare per i due soldati morti e per tutti gli afgani (di ogni etnia e credo religioso o poliioco) che vengono ammazzati quotidianamente. Esseri umani anche loro. E che magari hanno ragioni migliori dei nostri soldati italiani per fare quello che fanno. D'altronde, sono a casa loro.
Con rispetto e con amore cristiano,
Alessio Fratticcioli

609 weeks ago @ Diritto di critica - Morti senza risposte. ... · 0 replies · +1 points

-2-
Quei soldati sono li, fondamentalmente, per motivi non dissimili da quelli che avevano portato soldati nordamericani, australiani, neozelandesi, canadesi, sudcoreani, thailandesi eccetera a ammazzare 1,5-3 milioni di vietnamiti per difendere i dittatoruncoli del governo fantoccio di Saigon per piu' di 10 anni contro i terribili comunisti.
Non ci vedo niente di nobile, in queste azioni, gentile monsignor Pelvi, a meno di non voler riabilitare tutte le guerre coloniali dei secoli passati che erano anch'esse mosse da 'nobili motivi' quali liberare Gerusalemme dagli infedeli, portare la civilta' ai selvaggi, governare popoli che non sapevano governarsi, liberare le donne indiane che venivano bruciate sul rogo al funerale del marito e via dicendo.
[ to be continued...]